LA SUPERBA PRIMA ARTE

LA SUPERBA PRIMA ARTE

26 Dicembre 2020 0 di Timoteo Lauditi

LA SUPERBA PRIMA ARTE

quando ti vedo lì distesa
con le distiche all’insù
– esplicito invito alla conquista –
ti bacio dalla testa in giù
ripetutamente e senza posa

con le labbra sottovoce
leggo tutta la tua pelle
ogni sillaba curvata
e dei versi le rime tue baciate
gemellate come i seni

respiro quel profumo ansante
che di te ha ispirato ogni parola
che dilata i miei pensieri
e mi calo sulle alture della musa
dove Venere è di casa

stringo i fianchi ai decasillabi
le rime sciolte dei capelli
bacio il dorso dei tuoi piedi

sguscio via dall’ultima stanza
per tornare alla prima strofa
e decantar da capo il tuo splendore

perché sei la superba prima arte


Timoteo Lauditi, 26.12.2020 ©


I commenti…

Sandra Manca La rileggo e mi piace sempre di più. La poesia musa di se stessa attraverso l’ispirazione di una figura femminile seducente e accogliente.

Grazie Sandra La poesia è veramente un’arte superba nell’arte della communicazione.Si legge nella Bibbia, che le prime parole di Adamo furono una poesia quando vide la donna.Come si fa a scindere la poesia dalla donna? Anche se ci sono moltissimi temi a cui dedicare parole poetiche, e tu ne sei maestra. 🥰

Iana De Muro Molto bella!

mirella d’armi Ciao, che devo dire?? Sublime, direi D’Annunziana… Recitata ancor più d’impatto. Oserei dire eroticamemte velata…

Please follow and like us: